News Formazione Seguici su Facebook Counselor U.P. ASPIC Coach U.P. ASPIC Mediatori Familiari U.P. ASPIC Diventa Counselor Convenzioni per i Soci NSPS ASPIC EMERGENZA I ♥ LUN Iscriviti alla Newsletter Certificazioni e duplicati Contatti Sportello Legale Accedi all'area personale Cookies & privacy policies News

UPASPIC

Università Popolare del Counselling

 

news

Seminari di aggiornamento 2019: gratuiti per tutti i soci UPASPIC

Quando Venerdì 15 novembre e Domenica 17 novembre 2019 Dove Polo Didattico, Piazza Oderico da Pordenone, 3 Roma (zona Garbatella) Info e iscrizioni I posti sono a disponibilità limitata per garantire una formazione esperienziale a tutti i partecipanti. Le richieste di iscrizione saranno accolte in ordine di arrivo. La formazione è riconosciuta ai fini dell’aggiornamento e avanzamento di livello. Per iscriversi compilare il modulo online Programma Venerdì 15 novembre 2019 - 09.30 / 13.30 - La bigenitorialità: un nuovo costrutto da definire con Maria Antonietta Quitadamo - 14.30 / 18.30 - Counseling vs Coaching: peculiarità e punti d'incontro con Ilario Pisanu Domenica 17 novembre 2019 - 09.00 / 11.00 - Saper aiutare in emergenza con Marusca Arcangeletti - 11.15 / 13.15 - Strumenti di Counseling per le Organizzazioni con Marco D'Appollonio - 14.15 / 16.15 Gioie e dolori nella coppia con Simona Pasqualucci - 16.30 / 18.00 Bondage e BDSM con Maura Laurenti e Anna Candela Descrizione dei laboratori Venerdì 15 novembre 2019 - 09.30/13.30 La bigenitorialita’: un nuovo costrutto da definire con Maria Antonietta Quitadamo Il seminario si propone di esplorare il significato di un principio e un processo complesso e delicato come quello della bigenitorialità che, negli ultimi anni, ricorre nei casi di separazione coniugale. Questo principio coinvolge, nella sua comprensione, l’assunto fondamentale della continuità della responsabilità genitoriale, in modalità paritetica, nella crescita dei figli anche durante e dopo la rottura del legame di coppia. E’ diritto di ogni figlio mantenere rapporti continuativi e significativi con entrambi i genitori anche se separati. Elemento fondante non è dato dal rispetto formale di quanto stabilito dagli aspetti normativi ma che questo si traduca, attraverso accordi condivisi, in una collaborazione e partecipazione attiva e integrata dei genitori, per la “cura” dei propri figli, in senso non solo di mantenimento, di tempo passato insieme ma anche e, soprattutto, relazionale e affettivo. Ciò implica un grande coinvolgimento ed impegno emotivo da parte di entrambi i genitori per far sì che il benessere dei figli si mantenga prioritario, al fine di proteggerli dagli effetti dolorosi della frattura dell’unione famigliare, evento che per i figli potrebbe risultare poco comprensibile. Per realizzare la bigenitorialità nel pieno del suo significato occorre aiutare le coppie a separarsi attraverso un processo di riorganizzazione costruttiva delle relazioni familiari, a ciò possono contribuire diverse figure professionali con ruoli ben distinti e modalità di intervento specifiche e integrate, tra le quali il Mediatore Familiare, la cui competenza e operatività è focalizzata su tali tematiche. Maria Antonietta Quitadamo Psicologa, Counselor Professionale, Psicoterapeuta individuale, di coppia e di gruppo, ad indirizzo Analitico Transazionale e Umanistico Integrato, Mediatore Familiare. Svolge attività di formazione e psicodiagnosi. Docente e Supervisore ASPIC nella Scuola di Specializzazione Quadriennale per Psicoterapeuti di Roma e nella Scuola Superiore Europea di Counseling Professionale di Roma e Sedi Territoriali. Coordinatore Sedi Territoriali ASPIC. Venerdì 15 novembre 2019 - 14.30/18.30 Counseling vs Coaching: peculiarità e punti d'incontro con Ilario Pisanu Quando si parla di relazioni di aiuto è facile sconfinare nella sovrapposizione dei diversi ambiti e applicazioni. Ed è altrettanto facile non comprendere in maniera chiara le sfumature, le differenze, i percorsi formativi e soprattutto gli obiettivi e le finalità. Il seminario prende in considerazione due tipi di relazione di aiuto che stanno sempre prendendo più piede in Italia (sia come offerta di formazione che come risvolto lavorativo), affermato la loro utilità nel mondo del rinnovamento personale e professionale. Due professioni di aiuto che partono probabilmente dallo svantaggio di avere due nomi non italiani, traducibili nella nostra lingua forse solo con ampi giri di parole: Counseling e Coaching. Fatte queste premesse, nel seminario si punta lo sguardo alle comunanze e differenze che caratterizzano questi due tipi di relazione di aiuto: dall’iter formativo fino alle leggi che regolano queste due attività professionali, dalle competenze che ognuno dei due approcci richiede fino ai campi di applicazione. In questo viaggio esplorativo c’è spazio anche per analizzare peculiarità e punti di incontro partendo dalle tecniche utilizzate, fino ad arrivare ai tipi di servizi offerti, agli obiettivi e contenuti, ai contesti di applicazione, ai ruoli e responsabilità di professionista e utente, ai tempi e costi che ognuno dei due percorsi richiede. Ilario Pisanu Psicologo, Counselor formato ASPIC, Mental Coach e Practitioner in PNL. Svolgo attività clinica individuale e di coppia e mi occupo di formazione in ambito di Coaching, Programmazione Neuro-Linguistica (PNL), Omosessualità e omoaffettività, Comunicazione efficace. Conduco laboratori di gruppo teorico/pratici su varie tematiche, in collaborazione con colleghi e con altri professionisti. Co-conduco gruppi di Aiuto e Sostegno alla Dipendenza Affettiva. Domenica 17 novembre 2019 - 09.00 / 11.00 Saper aiutare in emergenza con Marusca Arcangeletti L’intervento in emergenza nasce nel soccorritore da una forte spinta motivazionale che lo mobilita immediatamente ad attivarsi in contesti difficili spesso traumatici e drammatici. Tuttavia la spinta motivazionale da sola non basta! Intervenire in situazioni di emergenza comporta una formazione e preparazione specifica da parte dell’operatore del soccorso sia esso professionale o volontario. Conoscere il tipo di intervento e la metodologia da utilizzare nelle varie fasi dell’emergenza è fondamentale per saper aiutare in modo consapevole ad affrontare efficacemente ed efficientemente le varie situazioni critiche ed emergenziali. L’obiettivo dell’incontro è quello di confrontarsi sul tema del Counseling in situazioni di emergenza per comprendere l’importanza dell’acquisizione di strumenti e abilità specifiche nell’ambito del soccorso. Durante l’incontro è previsto uno spazio esperienziale di riflessione e condivisione sulle proprie capacità resilienti di fronte ad eventi critici. Marusca Arcangeletti Psicologa, psicoterapeuta e mediatore familiare ad indirizzo pluralistico integrato. Svolge attività clinica, di ricerca e di formazione. E’ docente presso l’ASPIC e il C.N.VVF. E’ socio ASPIC ARSA nella ricerca clinica applicata e ASPIC EMERGENZA. Da anni conduce attività nell’ambito della psicologia e counseling dell’emergenza. E’ volontaria di Protezione Civile presso l’Associazione CAMELOT HIM dove svolge attività NSPS – Nucleo di Supporto Psico-Sociale e di formazione alla prevenzione e alla gestione delle emergenze in alcune scuole secondarie in collaborazione con ROMA CAPITALE. E’ esperta nell’utilizzo di tecniche di comunicazione a mediazione artistica: videomodeling che utilizza nei vari contesti professionali. Domenica 17 novembre 2019 - 11.15/13.15 Strumenti di counseling per le organizzazioni con Marco D'Appollonio Essere Counselor all'interno delle organizzazioni aziendali, quale "portatore sano" di ascolto attivo, empatia, accettazione incondizionata dell'altro, quali abilità fondamentali per contribuire, attraverso la relazione, alla propria crescita ed evoluzione del contesto. Una negoziazione fatta per crescere integrando il più possibile i diversi punti di vista, orientando il tutto verso l' obiettivo comune, costruendo insieme una visone condivisa. Marco D'Appollonio Freelance, Trainer, Counselor Professionista Avanzato ASPIC, Executive Coach con certificazione ICF ACTP, SEI EQ Assessor Certification, Analista PDA, Certificazione in Digital Coaching. Domenica 17 novembre 2019 - 14.15/16.15 Gioie e dolori nella coppia con Simona Pasqualucci Nell’immaginario comune riuscire a trovare un partner con cui condividere gioie e dolori è un traguardo importante. Nella realtà, in questo incontro con l’altro si nasconde un universo intenso di emozioni, pensieri, atteggiamenti e comportamenti che mostrano parti nascoste di ognuno di noi. Le aspettative che si hanno, giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo della coppia e spesso ci innamoriamo di quel frammento dell’altro che sembra poter soddisfare tutti i nostri bisogni. In ogni fase evolutiva della coppia si celano punti di forza e punti di debolezza che possono evidenziare gioie e dolori della vita a due. Ogni individuo avverte la tensione tra un bisogno di libertà, da preservare anche nella coppia, e un desiderio di un partner stabile con cui costruire una relazione duratura e affrontare le fasi dell’esistenza. In questo modo i due partner finiscono per giocare insieme un gioco collusivo che si muove su un continuum tra il bisogno di ritornare bambino e la ricerca di un comportamento adulto. Avere consapevolezza dei nostri movimenti di coppia, ci guida attraverso un viaggio tra gioie e dolori come fossero una sinusoide alla ricerca di un moto armonico relazionale. Simona Pasqualucci Dott.ssa in Psicologia, Counselor individuale, di coppia e di gruppo, Mediatrice familiare, Conduttrice di gruppi di parola. Svolge attività di sostegno e formazione. Docente ASPIC per i corsi di Counseling Professionale, Counseling Sessuologico e Mediazione familiare. Conduttrice di laboratori del benessere per persone affette da malattie croniche in collaborazione con AIHC. Docente e Supervisore in Mediazione familiare per la F.M.F. presso la Camera per la Media Conciliazione dell’Ordine Forense di Velletri. Domenica 17 novembre 2019 - 16.30 / 18.00 Bondage e BDSM con Maura Laurenti e Anna Candela Il seminario “Bondage e BDSM” ha l’obiettivo di permettere ai counselor partecipanti di conoscere meglio questi argomenti (sempre più spesso portati in counseling dai numerosi utenti che li vivono nelle proprie relazioni intime), con un approfondimento specifico dedicato al tema del Bondage. Offrirà anche l’occasione per comprendere alcuni aspetti del vissuto soggettivo di chi lo pratica, come si collochi il Bondage nel più vasto ambito delle relazioni con scambio di potere, quali siano gli aspetti ai quali prestare particolare attenzione riguardo al benessere e alla sicurezza. Fornirà, infine, alcune informazioni di base sul modo migliore di accogliere ed accompagnare in un percorso di crescita personale gli utenti che vivono relazioni con scambio di potere e offrirà spunti di riflessione su come confrontarsi utilmente con i propri vissuti personali, in maniera da evitare che possano essere d’ostacolo alla relazione d’aiuto. Anna Candela Counselor Professionista. Dottore in Scienze e tecniche Psicologiche. Formata in Counseling di coppia, ha maturato un'esperienza decennale nell'ambito dell'orientamento a persone che vivono esperienze di Non-monogamia Etica e/o di BDSM. Corresponsabile del Training Intensivo ASPIC ReIN sulle Relazioni Intime Non-convenzionali e della Pagina FB ASPIC ReIN. Maura Laurenti Counselor Professionista. Dopo aver approfondito la propria formazione in Counseling di coppia ha maturato un'esperienza decennale nell'ambito del supporto a persone che vivono esperienze di BDSM e/o di Non-monogamia Etica. Corresponsabile del Training Intensivo ASPIC ReIN sulle Relazioni Intime Non-convenzionali e della Pagina FB ASPIC ReIN. Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile contattare la segreteria allo 06 54225229 o scrivere a soci@upaspic.it